Web Analytics Made Easy -
StatCounter
FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

David Bowie, il testamento: le ceneri sparse con rito buddista nellʼisola di Bali

Secondo il rito buddista. Il documento svela anche il patrimonio dellʼartista: 100 milioni di dollari

David Bowie, il testamento: le ceneri sparse con rito buddista nell'isola di Bali

David Bowie voleva che le sue ceneri fossero sparse nell'isola di Bali. Lo rivela il testamento, letto venerdì in un tribunale di New York City: il documento quantifica il patrimonio della rockstar in circa 100 milioni di dollari. Bowie, morto a 69 anni il 10 gennaio scorso, voleva che le sue proprietà e il denaro venissero divisi tra la moglie Iman, i suoi due figli, una segretaria personale al suo servizio da molto tempo e una bambinaia.

David Bowie, il testamento: le ceneri sparse con rito buddista nellʼisola di Bali

Il cantante ha chiesto per l'ultimo viaggio il rito buddista. Nel documento svelato a New York si certifica anche il patrimonio dell'artista: 100 milioni di dollari

leggi tutto

Il testamento, redatto nel 2004, nomina due esecutori. Bowie lo firmò con il suo vero nome: David Robert Jones. L'artista chiese poi che le sue ceneri fossero sparse "secondo il rito buddista di Bali", precisando che, se non avesse potuto essere cremato lì, avrebbe voluto che in ogni caso le ceneri vi fossero sparse. Secondo quanto appare nel certificato di morte, allegato ai documenti aperti in tribunale, David Bowie sarebbe stato cremato il 12 gennaio scorso nel New Jersey.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali