Web Analytics Made Easy -
StatCounter
FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Fuorisalone: in piazza del Duomo la "Maestà sofferente" di Pesce, metafora della violenza sulle donne

Lʼiconica poltrona, alta oltre 8 metri, è una delle opere più rappresentative del dellʼarchitetto e designer italiano

Impossibile non riconoscerla come un pezzo fra i più iconici del design italiano. E' la Up 5&6 di Gaetano Pesce, la poltrona realizzata dall'architetto e designer nel 1969. Nella versione extra-large, è alta circa 8 metri, approda in piazza del Duomo a Milano in occasione del Fuorisalone 2019. La poltrona, che stilizza un corpo femminile, nella sua versione "installazione" appare trafitta da centinaia di frecce, per rappresentare una metafora della violenza sulle donne.

Fuorisalone, in piazza del Duomo la "Maestà sofferente" di Gaetano Pesce

Una versione extra large di Up 5&6, la poltrona realizzata da Gaetano Pesce nel 1969: è la "Maestà Sofferente" l'installazione approdata in Piazza del Duomo a Milano per il Fuorisalone e per festeggiare i 50 anni di uno dei pezzi più iconici del design italiano.

leggi tutto

L'installazione, che prende il nome di "Maestà sofferente", oltre a rappresentare una delle tante attrazioni che durante la Milano Design Week animeranno piazze e vie di Milano, vuole essere anche un omaggio ai 50 anni di uno dei pezzi simbolo di Gaetano Pesci.

Gaetano Pesce, tra i portabandiera del design italiano nel mondo - L'architetto, presente al "taglio del nastro" dell'installazione, è uno dei simboli e dei portabandiera del design italiano, tanto che nel corso della sua lunga carriera ha realizzato opere oggi esposte in alcuni dei maggiori musei del mondo: dal Met di New York, al Victoria and Albert Museum di Londra, fino al Centre Pompidou di Parigi che gli ha dedicato una mostra nel 1996.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali