Web Analytics Made Easy -
StatCounter
FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Sartoria Latorre. Abiti esclusivi, rigorosamente rifiniti a mano, dal gusto 100% italiano

Stile raffinato, dettagli preziosi, vestibilità perfetta: la sartoria maschile di alta qualità nasce dal connubio tra manualità e innovazione

Michele Latorre è il capostipite e fondatore della sartoria su misura che porta il cognome di famiglia. 
Il piccolo laboratorio artigianale di Locorotondo, suggestivo e rinomato borgo della Valle d’Itria, in Puglia, ha oggi assunto le dimensioni di una vera e propria azienda: la Sartoria Latorre

Sartoria Latorre. Abiti esclusivi dal gusto 100% italiano

L’esperienza della tradizione artigiana Made in Italy, maturata sul campo a partire dagli anni ’60, si fonde ai nostri giorni con i processi produttivi più d’avanguardia, per confezionare abiti esclusivi, dalla sofisticata eleganza e dalla qualità ricercata, sempre al passo con i tempi.

 

La cultura sartoriale fa della manualità il proprio punto di forza: ago, filo e ditale, intramontabili strumenti del mestiere, si uniscono alle tecnologie più moderne per realizzare una produzione che esalti la perfezione dei tagli, la vestibilità delle linee, lo stile impeccabile dei modelli.

 

I capi della Sartoria Latorre sono dei veri capolavori, risultato di creatività, competenza, ricercatezza e attenzione alle tendenze del mercato.
Un prodotto pregiato, 100% italiano, che si rivolge ad una clientela selezionata ma sempre più vasta, anche sui mercati internazionali, in grado di apprezzare la meticolosità certosina impiegata nella esecuzione dei più piccoli dettagli, come ad esempio le asole, aperte e cucite a mano, punto dopo punto.


Il marchio è distribuito e affermato all’estero, in Germania, Ex Unione Sovietica e Giappone. Nel 2019 i dati export hanno registrato un incremento del 11% rispetto all’anno precedente sulla linea del fatturato. 
Questa preziosa eredità, che si richiama alle grandi tradizioni di stile, come la sartoria napoletana, ma anche quella inglese, è oggi il più grande patrimonio dei figli di Michele, Alberto, Vito, Luciano ed Alessio, i quali conferiscono nuovo impulso imprenditoriale al mestiere di famiglia, senza mai dimenticare l’essenza fondamentale del lavoro manuale, unico e insostituibile.

 

Alberto Latorre, brand manager dell’azienda. Quali sono le tue origini e qual è stato il tuo percorso di formazione?

Sono nato e cresciuto a Locorotondo, un caratteristico borgo pugliese tra i più apprezzati di tutta Italia, per la sua atmosfera fiabesca, gli scorci panoramici e le “cummerse”, tipiche abitazioni dal tetto spiovente. Fin da ragazzo ho vissuto, immerso mani e piedi, nel laboratorio di confezioni di mio padre Michele e, proprio lì, ho iniziato ad apprendere i pilastri fondamentali del mio lavoro: Sacrificio, Passione, Entusiasmo.  

 

Quanto ha influito essere nato e cresciuto in un ambiente di alta sartoria? 

Ha forgiato in me il gusto del bello, del ben fatto, del raggiungere con pazienza e dedizione il massimo della qualità. 

 

Possiamo parlare della tua come di una storia di famiglia?
  
La nostra è la massima espressione di storia familiare. Oggi infatti l’azienda è guidata da noi quattro fratelli, ognuno con un proprio ruolo specifico, sempre supportati dalla grande esperienza sartoriale di nostro padre, che ancora si diverte con ago e filo!

 

Quando e com'è nata la Sartoria Latorre? 

Nel 1965, quando mio padre decise di aprire la prima bottega di sartoria su misura nel centro storico di Locorotondo, dopo aver vissuto un lungo periodo di apprendistato presso il suo Maestro De Michele.

 

Quali sono le caratteristiche che definiscono lo stile dei modelli esclusivi della vostra sartoria?

Tutti i nostri capi sono progettati e cuciti secondo tradizione sartoriale, con una spasmodica ricerca di leggerezza, vestibilità e alta qualità dei tessuti.

 

Che importanza assume l’artigianalità Made in Italy nel confezionamento dei vostri abiti? 

Le mani sono l’essenza primaria di questo lavoro. Abbiamo formato nel tempo tantissime persone che, con la loro maturazione, sono diventate il nostro punto di forza e di orgoglio Made in Italy.

 

Come riuscite a conciliare la tradizione sartoriale con i più moderni processi produttivi? 

Oggi la tecnologia è un supporto indispensabile in tutto il ciclo produttivo dell’azienda. Ma nulla può prescindere dall’esperienza: soltanto questa consapevolezza, frutto di anni di lavoro appassionato nel settore artigianale, può davvero insegnarci come miscelare al meglio innovazione e tradizione sartoriale.

 

A quale pubblico vi rivolgete? 

Il nostro cliente è sofisticato, ama vestirsi con raffinata eleganza, ma sempre dal gusto contemporaneo, prestando particolare attenzione ai dettagli…quelli sì che fanno davvero la differenza.

 

Chi è Alberto nella vita privata? Interessi e passioni nel tempo libero?  

Quando non lavoro, mi piace staccare completamente la spina per dedicarmi alla mia famiglia. Sono un amante del buon cibo e spesso mi diletto anche ai fornelli. Adoro il nostro mare cristallino, mi godo le bellezze delle nostre campagne facendo lunghe pedalate in bicicletta e, quando riesco, vado a sciare.

 

Sogni e progetti per il futuro del brand? 

L’obiettivo è quello di consolidare gli ottimi risultati raggiunti sino ad oggi e quindi di incrementare il posizionamento del brand anche sui mercati esteri.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali