Web Analytics Made Easy -
StatCounter
FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Moda uomo, autunno 2020: sarete disposti a vestirvi di fiori?

Dior Homme ha presentato la collezione pre-fall 2020 a Miami, durante Art Basel: tanto romanticismo ma anche voglia di vacanza

Moda, da Art Basel Miami le proposte Dior Homme per l'autunno 2020

Sarà che da bambino ha seguito suo padre idrogeologo durante i suoi spostamenti, la ragione per cui la nuova collezione di Dior Homme pensata da Kim Jones racconta un uomo romantico e cittadino del mondo. Il 40enne direttore creativo del ramo menswear del brand ha portato in passerella a Miami, nella cornice di Art Basel (la più importante fiera dell’arte moderna), le proposte che anticipano i trend dell’autunno 2020, nate dalla collaborazione con Shawn Stussy, designer padre dello streetwear.   

SPIRITO DI LIBERTÀ – Via libera a shorts e pantaloncini, maxi felpe lavorate ai ferri, cappellini da pescatore ma anche a soprabiti e giacche dai tagli impeccabili, in puro stile Dior. La passerella racconta un ragazzo in perenne movimento, l’atmosfera rimanda alle vacanze, alla voglia di libertà, al superamento dello spazio angusto dei confini. Spazio anche ai colori vividi: i toni del blu e dell’azzurro, il rosa, il rosso, il giallo zafferano. Colpisce molto anche la presenza dei fiori, ricorrenti e applicati su giacche, cappelli e maglioni.  

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali