Web Analytics Made Easy -
StatCounter
FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Armocromia: scopri di che stagione sei a seconda dei tuoi colori

Questa disciplina studia l'equilibrio cromatico tra incarnato, look e altri elementi per apparire al meglio, a cominciare dalle golosità con cui farsi fotografare

Sei Primavera o Estate? Ecco la tua Vip e il piatto per il selfie ideale

A seconda del tuo incarnato e della tua stagione di riferimento, ecco una celebrity a cui ispirarti e il piatto che ti valorizza per una foto perfetta. 

In apparenza è una parola difficile: armocromia significa però semplicemente armonia di colori. Il nostro viso ha una propria palette personale, composta dalle nuances dell’incarnato, dal colore dei capelli e degli occhi e dal “sottotono” caldo o freddo dell’insieme. Sappiamo che occorre valutare tuti questi aspetti per scegliere al meglio i colori da indossare o da utilizzare per il make-up: forse siamo meno consapevoli del fatto che il nostro fototipo può essere accostato a una stagione dell’anno e che possiamo valorizzare il nostro aspetto anche quando scattiamo un semplice selfie, magari mostrando le prelibatezze che abbiamo nel piatto. Scopriamo allora se siamo donne primavera, autunno, estate o inverno, quali sono i colori che più ci valorizzano e quale piatto scegliere per uno scatto goloso. 

L’armocromia è un sistema ideato all’inizio del Novecento dall’artista svizzero Johannes Itten, il quale ha elaborato una nuova teoria del colore basata su due caratteristiche principali: la temperatura (il caldo e il freddo) e il valore (chiaro  vs, scuro). In linea generale possiamo dire che i colori caldi sono quelli a base gialla, mentre quelli freddi sono a base blu. Osservando la natura, Itten ha creato quattro categorie cromatiche precise, corrispondenti alle quattro stagioni, divise a loro volta in sottogruppi che definiscono  in maniera più specifica le tonalità da preferire nella costruzione del look. 


Nel nostro Paese, la maggiore esperta di questa disciplina è Rossella Migliaccio, image consultant e autrice del libro ““Armocromia. Il metodo dei colori amici che rivoluziona la vita e non solo l'immagine”, edito da Vallardi. Rossella, con la complicità della piattaforma Deliveroo, si è divertita a immaginare, in occasione della Settimana della Moda, un modo inedito di sfruttare i colori più adatti a ciascuna tipologia per valorizzare la propria immagine, immaginando ogni tipologia di donna come protagonista di un selfie goloso, in compagnia di un piatto di cucina o di un certo alimento, del colore perfetto per esaltare il proprio incarnato. Ecco allora le caratteristiche di ciascuna tipologia per individuare a quale stagione corrisponde il nostro colorito e qual è il piatto con cui farci ritrarre. 


LA DONNA INVERNO – E’ la palette più diffusa in Italia: Chi ne fa parte presenta i classici colori mediterranei: incarnato olivastro, sottotono freddo, capelli corvini o castani e occhi molto scuri o di gemma. Tre Vip-inverno sono ad esempio Audrey Tautou, Salma Hayek e Megan Fox. Le donne inverno sono valorizzate da outfit total black o blu intenso e grigio antracite, ma anche dal rosso freddo e dalle stampe a colori vivaci. Per essere in palette anche a tavola l'ideale sono i frutti di bosco, fa fotografare in coppa o anche sotto forma di smoothies. 


LA DONNA PRIMAVERA - E' una tipologia non molto comune nel nostro Paese e piuttosto variegata: i capelli possono essere castani, biondi o ramati, gli occhi solitamente chiari e brillanti; ma quello che fa sempre la differenza in questo caso è l’incarnato solare e radioso. Ben rappresentata dall'attrice australiana Margot Robbie, è valorizzata da toni pastello come il beige e il rosa pesca, ma indossa molto bene anche le tinte brillanti. Un piatto che ben rappresenta questo tipo di donna è il Riso alla Cantonese, con la sua varietà di gusti e colori. Perfetto anche il sushi, con i suoi colori brillanti e i forti contrasti cromatici. 


LA DONNA ESTATE – Pelle delicata e incarnato lunare, capelli dal cenere al biondo, occhi chiari oppure nocciola: ecco la palette della donna Estate, impersonificata dall’attrice statunitense Elle Fanning.  Per questo fototipo sono perfette le tonalità pastello, cipria e madreperlate, ma anche il rosso freddo: perfetta è la sfumatura dell’anguria che con suo colore delicato e trasparente ravviva questi tipi di incarnato. 


LA DONNA AUTUNNO – E’ caratterizzata da una palette molto evocativa che riflette i colori della natura in quella stagione: i colori dorati, ricchi e profondi, con capelli castano dorati o ramati, incarnato ambrato e occhi scuri o screziati d’oro. Una celebre Donna Autunno è l’attrice e modella Olivia Palermo. Nel make up, nel vestiario e anche in tavola sono perfetti colori caldi e avvolgenti come quelli del sottobosco e delle spezie. Perfetti nel make up, ma anche in una foto golosa, sono il cioccolato e la cannella. 

 

Infine, qualche consiglio legato ai singoli colori. 

IL GIALLO – E’ un colore difficile, del quale occorre scegliere la sfumatura giusta.  Chi ha colori freddi, ad esempio le Inverno ed Estate, devono optare per il giallo limone, una tonalità luminosa e icy come quella della granita siciliana. Chi ha invece I colori caldi e soft della palette Autunno, può scegliere una variante più calda che ricordi ad esempio le brioches. Le nuances dorate sono perfette per le donne Autunno e Primavera che, per un selfie goloso possono scegliere anche le uova strapazzate e le spezie rosse.


IL ROSSO – Per chi ha un sottotono caldo trova il suo rosso ideale nel colore del pomodoro, ideale per la donna Autunno e Primavera. Lo stesso colore è fa scegliere anche per rossetti e smalti. La donna Estate, come abbiamo visto, deve invece preferire il tono dell’anguria. 


IL BIANCO – Spesso pensiamo che sia un colore neutro, ma ha una sua personalità ben definite e non dona a tutte. Il bianco ottico, freddo e brillante non si adatta a chi ha colori delicate: in questo caso meglio scegliere una sfumatura più eterea e poco squillante, come quella di una coppa di gelato alla vaniglia.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali