Web Analytics Made Easy -
StatCounter
FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Giubileo dei Ragazzi, Papa Francesco confessa i giovani in piazza

A sorpresa il Pontefice si è seduto accanto ad altri 150 sacerdoti in piazza San Pietro e ha ricevuto alcuni adolescenti

A sorpresa Papa Francesco è sceso in Piazza San Pietro, in Vaticano, e ha confessato i giovani che partecipano al Giubileo dei ragazzi e delle ragazze al via oggi. Il Pontefice si è seduto su una sedia, vicino al colonnato, e ha ricevuto gli adolescenti di età tra i 13 e i 16 anni. Insieme a Francesco anche altri 150 sacerdoti. Si stima che 70mila ragazzi, provenienti dall'Italia e dal mondo, parteciperanno al Giubileo a loro dedicato.

Il Santo Padre "sorprende" tutti

Papa Francesco confessa i Giovani in Piazza San Pietro per il Giubileo

leggi tutto

Il Papa si è fermato oltre un'ora in piazza San Pietro e ha confessato in tutto 16 tra ragazze e ragazzi.

Il Giubileo dei ragazzi proseguirà fino al 25 aprile. Tre giorni tra preghiera, confessione, pellegrinaggio alla Porta Santa di San Pietro, ma anche giornate di festa e condivisione nel segno dell'Anno Santo della Misericordia.

Tema dell'evento giubilare, riservato a ragazzi e ragazze dai 13 ai 16 anni (i giovani di età maggiore avranno poi il loro Giubileo a fine luglio a Cracovia con la Giornata Mondiale della Gioventà) è "Crescere misericordiosi come il Padre".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali