Web Analytics Made Easy -
StatCounter
FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Emergenza smog al Nord: scattano le limitazioni alle auto | Le situazioni più critiche a Milano, Torino e Venezia

Revocato, invece, il blocco nelle province di Pavia, Bergamo e Monza

Prosegue l'emergenza smog al Nord, in particolare a Milano, dove il Pm 10 è oltre i limiti dal 27 dicembre, a Torino, con il blocco anche dei diesel Euro 5, e Venezia. Nei comuni sono già scattate le prime limitazioni al traffico, ma nelle prossime ore le misure potrebbero essere inasprite. Le condizioni meteo, infatti, continuano a favorire l'alta concentrazione delle polveri sottili e le autorità potrebbero far scattare il "semaforo rosso" per i veicoli inquinanti.

A Milano lunedì tutte le centraline dell'Arpa attive in città hanno registrato il Pm10 oltre i limiti, con la punta massima di 61 microgrammi per metro cubo (il valore massimo è fissato a 50) in viale Marche. Soglia superata anche nell'hinterland: a Pioltello-Limito (59) e a Magenta (52), e problemi anche in provincia di Monza, a Meda (53), e a Como centro (51). In città sono scattate le misure di primo livello, con lo stop dalle 8.30 alle 18.30 ai diesel fino agli Euro 4, mentre gli Euro 0, 1, 2 e 3 non potranno circolare dal lunedì al venerdì (7.30-19.30) e nei sabati e nei festivi (8.30-18.30). Restano fermi da lunedì a venerdì anche i benzina Euro 0. 

 

Sono state revocate, invece, le limitazioni al traffico adottate nelle province di Pavia, Bergamo e Monza. Negli ultimi tre giorni la situazione dell'aria è migliorata e da martedì le misure temporanee di primo livello non saranno più in vigore. Di conseguenza, potranno tornare a circolare i veicoli diesel Euro 4 e nelle abitazioni la temperatura potrà essere innalzata di un grado.

 

A Venezia è stato raggiunto il livello "arancione", che si attua con quattro giorni consecutivi di superamento del valore limite consentito per il Pm10. Fino a nuova comunicazione entra in vigore il divieto di circolazione per tutti i giorni della settimana, compresi quindi anche sabato e domenica, dalle ore 8.30 alle ore 18.30 di ciclomotori e motocicli Euro 0 a due tempi, di autovetture ad uso proprio alimentate a benzina Euro 0 e 1 e diesel Euro 0, 1, 2, 3 e 4 e dei veicoli commerciali N1, N2, N3 alimentati a diesel Euro 1, 2 e 3. Per quanto riguarda l'utilizzo degli impianti termici e delle combustioni, è vietato utilizzare impianti termici a biomassa di classe inferiore alle 3 stelle ed effettuare combustioni all'aperto.

 

Da mercoledì a Torino scatta il "semaforo rosso". I dati pubblicati da Arpa indicano che il livello di Pm10 ha superato la soglia limite per 10 giorni consecutivi. Scatta così lo stop, dalle 8 alle 19, anche dei veicoli euro 5 immatricolati prima del 2013. E' la prima volta che accade da quando, lo scorso primo ottobre, sono entrati in vigore i provvedimenti di contenimento della qualità dell'aria previsti dall'accordo di Bacino padano. 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali